IBA s.a.s. Guarnizioni Navali & Industriali

 

 

Come da sempre saputo, l’acqua è un fluido apportatore di innumerevoli pregi in qualsiasi campo.

Ma oltre ai pregi che l’acqua ci offre ha, nostro malgrado, i suoi difetti.

CORROSIONE, DEPOSITI INDESIDERATI, SCAGLIE IN TUBAZIONI e altro ancora…

Noi ci soffermiamo su questi due aspetti CORROSIONE E DEPOSITI

Questi difetti possono si essere ridotti con l’utilizzo di prodotti chimici o di particolari filtri che però sono costosi, difficili da smaltire e altamente inquinanti oltre che per l’ambiente anche per lo stesso fluido.

Entrano così in gioco le CELLE FLUIDODINAMICHE ENEFLOW

Le CELLE FLUIDODINAMICHE ENEFLOW sono dei generatori di flusso multipolari e multiassiali che concentrano le forze elettromotive, (MAGNETO IDRO DINAMICA).

In parole piu semplici: il movimento del fluido sotto l’influenza di un campo magnetico apporta migliorie nella stabilità dello stesso, controllando la formazione delle scaglie minerali legate alla corrosione e intasamenti annessi.

Queste CELLE vengono applicate all’esterno della tubazione senza apportare alcuna modifica strutturale alla stessa (no saldature, no fori, no nuove costruzioni…) e non necessitano di nessun tipo di alimentazione (ben piu di 10 anni di autonomia…)  

COME FUNZIONANO

Le acque dure sottoposte a continue variazioni fluidodinamiche (ovvero variazioni di Temperatura, Velocità, Pressione..) causano nella tubazione una precipitazione di minerali che si accumulano nelle zone di minor velocità del fluido precisamente sulle pareti. Questo continuo accumulo di scaglie minerali tende a isolare, ridurre la trasmissione di calore, la portata della tubazione e conseguenti danni a filtri e scambiatori.

Le celle ENEFLOW si basano sul teorema di Faraday:”…un sistema magnetico orienta le componenti minerali lungo il fluido…” in questo modo le scaglie restano in sospensione prevenendo la formazione di scaglie statiche e dure sulle pareti. Le scaglie sono composte da cristalli di Aragonite e Calcite dove la Calcite è piu densa dell’Aragonite

L’acqua non trattata magneticamente possiede un 80% di CALCITE e un 20% di ARAGONITE (il che produce le famose scaglie e sedimenti…)

L’acqua trattata magneticamente con le celle ENEFLOW possiede un 30% di CALCITE e un 70% di ARAGONITE…. Per questo le scaglie restano più morbide e soffici e facili da rimuovere dal flusso stesso. (sia nella nuova tubazione che nella vecchia dove sono gia presenti…)   

PRIMA

DOPO

Da sottolineare che le celle ENEFLOW non ammorbidiscono le acque dure, perché ammorbidire vuol dire sostituire alcuni sali minerali col Sodio (cosa sconsigliata per la salute…) o con filtri (costosi e difficili da smaltire).

Con le celle ENEFLOW le sostanze presenti nel liquido non vengono ne intaccate ne sostituite ne aggiunte, semplicemente “modellate” senza utilizzo di sostanze chimiche o filtri particolari.